Partire e muoversi con il cane d’affezione è una scelta importante e positiva, perché Fido è parte attiva della famiglia e del proprio mini-branco casalingo. Coinvolgerlo in spostamenti e viaggi lo abituerà sempre più al movimento su ruote, facendolo sentire elemento indispensabile all’equilibrio familiare. Progettare una vacanza o una semplice uscita è una decisione importante che va affrontata con attenzione, avendo cura di mettere in sicurezza l’animale all’interno del veicolo, per consentirgli un percorso sereno e spazioso. Perché l’esperienza diventi un momento entusiasmante e felice, è giusto organizzare alcuni dettagli prima di mettersi in macchina e partire.

Scelta della meta

La scelta della meta finale è importante e deve tener conto della presenza di Fido e delle sua necessità, quindi è bene decidere per una destinazione pet-friendly che possa fornire uno spazio adeguato all’amico. Ma anche servizi e strutture in misura del cane e della famiglia stessa, dove possa accedere senza restrizioni e divieti.

Documentazione e vaccinazioni

Prima di salire in macchina è importante aggiornare il libretto di Fido con un passaggio dal veterinario di fiducia, per testare le condizioni di salute dell’amico. Così da colmare l’assenza di eventuali vaccinazioni, aggiornare se necessario chip e anagrafica, preparare il cane ad eventuali viaggi all’estero e per questo il libretto dovrà risultare pronto per ogni tipo di percorso.

=> Scopri come pulire l’auto dai peli di cane


Percorso e meteo

Il viaggio dovrà tener conto di molti stop per permettere al cane di sgambare, interrompere lo stress del percorso in auto e concedersi una pausa pipì sempre al guinzaglio. Importante considerare il meteo affrontando il viaggio durante una giornata di sole e di tempo sereno, per trasmettere tranquillità all’amico.

Postazione in auto

Il cane deve viaggiare in auto all’interno del suo box o trasportino rigido, per impedire che il movimento della vettura lo agiti facendolo sbalzare da un sedile all’altro. Non può affrontare un lungo percorso sdraiato accanto ai piedi del passeggero oppure sul sedile posteriore, se non adeguatamente protetto da una cintura di sicurezza specifica. Il trasportino svolge un’azione calmante sul cane, contenendo l’ansia e lo stress, ma anche di protezione in caso di incidente.

=> Scopri la valigia del cane per le vacanze


Valigia del cane

Anche il cane necessita della sua valigia personalizzata o di un borsone dove introdurre il suo cuscino e la sua copertina del cuore, giochi, guinzaglio, collare, pettorina, targhetta con nome dell’animale e numero di telefono del proprietario, ciotole e cibi preferiti, medicine, kit di salvataggio, sacchetti, antiparassitario, spazzole e prodotti per la pulizia personale. Questo gli consentirà di non perdere la sua routine, garantendogli maggiore relax e serenità anche in un luogo nuovo.

Preparare il cane al viaggio

Prima di partire è importante preparare fisicamente e psicologicamente il cane alla partenza, magari abituandolo a tratte in macchina sempre più lunghe. Ma anche nutrendolo almeno quattro ore prima della partenza, per evitare che rigetti e stia male. Prima di salire in auto potrebbe risultare utile fare una lunga passeggiata calmante e rassicurante, per poi posizionarlo nell’abitacolo con il suo gioco di fiducia.

=> Scopri perché è reato lasciare il cane solo durante le vacanze


Temperature

L’automobile dovrà garantire una temperatura costante per il benessere di tutti i presenti, evitando sbalzi improvvisi o gradazioni troppo alte o troppo basse. Vietato lasciare il cane da solo nell’abitacolo con finestrini chiusi o socchiusi, potrebbe trasformarsi in una trappola mortale per l’amico.

Mezzi di trasporto alternativi

In caso di viaggio in nave, in treno o in aeroplano, è bene scegliere la compagnia che permetta di transitare con l’amico al proprio fianco, dentro un trasportino evitando di relegarlo sul ponte in una gabbia o nella stiva. Viaggiare separati è per lui fonte di ansia e grande stress, perciò è giusto considerare anche questi fattori importanti.

=> Scopri l’app per i cani in vacanza


Attrezzatura base

L’attrezzatura base da tenere subito a porta di mano comprende il guinzaglio, la museruola, i sacchetti per raccogliere le deiezioni, la ciotola o la bottiglia per abbeverarlo, quindi la targhetta con nome e numero del proprietario. Durante le pause per sgambare non dovrà mai separarsi dall’amico umano, passeggiando unicamente a guinzaglio evitando fughe o smarrimenti accidentali.

Routine

La routine è vitale per il cane per questo il viaggio, come anticipato, dovrà risultare una sorta di prolungamento degli spostamenti consueti. Il cane dovrà viaggiare nella sua postazione solita, protetto dal trasportino e magari lontano dai più piccoli che potrebbero agitarlo. Meglio evitare velocità eccessive, rumori forti e chiasso, il trasporto dovrà apparire tranquillo e svolgersi serenamente interrotto solo dalle pause per riprendere il movimento e sempre a guinzaglio. Fido, come parte integrante della famiglia ed essere vivente, necessita di cure e attenzioni come il resto dei membri del suo branco.

31 ottobre 2017
Immagini:
Lascia un commento