Una vicenda singolare e delicata proviene dalla Cina, nazione non sempre famosa per il rispetto degli animali. Qualche giorno fa, ben 1.000 gatti sono stati salvati dalla soppressione assicurata, perché scelti come rifornimento per un ristorante. Un incidente automobilistico ne ha cambiato il destino.

Il tutto è occorso a Changsha, nella provincia dello Hunan, quando un tir si è trovato nel bel mezzo di un incidente stradale, rovesciandosi di lato. Al suo interno, ben 40 gabbie per animali contenenti più di 1.000 gatti. Molti sono riusciti a fuggire dopo l’impatto, altri sono stati raccolti dalle popolazioni locali. Il carico, pensato per i ristoranti della zona, non è così mai giunto a destinazione.

Dopo essere stato soccorso e portato in ospedale, il conducente si è recato sul luogo dell’impatto per recuperare gli animali. Qui la polizia, aiutandosi anche con un social network locale, ha richiesto ai cittadini di riconsegnare i mici al proprietario qualora avessero deciso di portarli a casa dopo l’incidente. I cittadini tuttavia, aiutati anche da alcuni rappresentanti delle associazioni animaliste, hanno organizzato una colletta per consegnare l’equivalente di 1.600 dollari al conducente in cambio della liberazione definitiva dei gatti. La gran parte degli esemplari è stata quindi consegnata alla Changsha Small Animal Protection Association, dove riceveranno tutte le cure veterinarie del caso.

>>Leggi dei cani uccisi e cucinati in Cina

Cani e gatti, per quanto in occidente possa apparire strano e scioccante, rientrano normalmente nella tradizione culinaria cinese. Da qualche tempo, però, parti sempre più consistenti della popolazione stanno rinunciando a questa usanza, spinti anche dalle numerose associazioni animaliste sparse sul territorio.

21 gennaio 2013
Fonte:
Lascia un commento